Published: August 21, 2016
Also available in:

La grotta di Nerja

Foto della grotta di Nerja in Andalusia compresa un’ampia varietà di formazioni geologiche.

La grotta di Nerja

La grotta di Nerja - Nerja, Spagna Questa grotta preistorica fu scoperta nel 1959 da 5 ragazzi intrepidi da Maro, un villaggio al sud della grotta, che un giorno hanno marinato la scuola per esplorare le profondità di questa grotta in un’avventura audace in stile Giulio Verne. Le gallerie inferiori o turistiche sono le prime che sono state scoperte, e più tardi due altre, le gallerie alte e le gallerie nuove, che non sono accessibili al pubblico. Nelle gallerie turistiche purtroppo non ci sono pitture rupestri visibili, ma c’è un’ampia varietà di formazioni geologiche, che possono essere apprezzate in questo mondo estraneo veramente insolito per la maggior parte della gente sulla superficie.

La sierra Almijara e la costa di Nerja

La sierra Almijara e la costa di Nerja - Nerja, Spagna La grotta di Nerja si trova ai piedi della sierra Almijara. Il villaggio al centro e a destra della foto sotto la montagna corrisponde a Maro, il villaggio dei 5 ragazzi che hanno scoperto la grotta. Questa è una vista dal balcone d’Europa, il principale punto di vista di Nerja, che fa parte della “Costa del Sol” dell’Andalusia.

Speleotemi di Nerja

Speleotemi di Nerja - Nerja, Spagna Queste sono alcune delle diverse formazioni geologiche presenti nella grotta di Nerja. Oltre a numerose stalattiti, ci sono anche alcune stalagmiti in basso a destra, che si formano sul suolo per la precipitazione di carbonato di calcio dell’acqua che gocciola. Una varietà frequente di speleotemi che si può vedere anche in questa foto è il tipo conosciuto come “paracadute”, che consiste in uno speleotema a forma di disco, detto anche scudo, combinato con degli stalattiti, assumendo l’aspetto di un paracadute.

Sala della Natività

Sala della Natività - Nerja, Spagna Questa zona delle gallerie turistiche è conosciuta come “Sala del Belen” (sala della Natività) e si trova accanto all’ingresso della grotta. Sulla sinistra c’è una grande colonna, sebbene non è la più grande della grotta. Le colonne si formano quando stalattiti e stalagmiti si uniscono.

Una stalagmite

Una stalagmite - Nerja, Spagna Una stalagmite conica si distingue accanto ad altre più piccole a destra. Sulla sinistra si vede anche una colonna completa.

Colonne di Nerja

Colonne di Nerja - Nerja, Spagna Nella foto a sinistra si possono vedere due colonne complete. L’illuminazione speciale della grotta di Nerja è di grande aiuto per evidenziare i diversi tipi di formazioni, che altrimenti sarebbero un po’ difficile da apprezzare senza l’illuminazione tangenziale o di contrasto.

Ingresso alla grotta di Nerja

Ingresso alla grotta di Nerja - Nerja, Spagna Dato che l’ingresso originale utilizzato dai scopritori moderni da Maro era più pericoloso, qualche ricerca è stata condotta e un nuovo ingresso è stato preparato per le gallerie turistiche, per offrire ai visitatori un modo più sicuro per accedere alla grotta. Dopo discendere per un tunnel per circa 10 metri questa è la sala d’ingresso dove si ottiene una prima vista della grotta.

Colate

Colate - Nerja, Spagna Nella grotta di Nerja ci sono anche un gran numero di colate, una varietà di speleotemi che si forma mediante il deposito di carbonato di calcio sulle superfici sottostanti, generando un solido strato di calcare.

Moonmilk

Moonmilk - Nerja, Spagna In alcune zone delle caverne ci sono depositi bianchi che corrispondono a un particolare tipo di speleotema conosciuto come moonmilk, che consiste in un precipitato di sostanze minerali, come ad esempio l’idromagnesite, non solidifica, e di solito ha una consistenza morbida o cremosa. Infatti, nel 2002, un piccolo fiume di moonmilk in forma liquida è stato scoperto all’interno di una caverna nel massiccio d’Ernio, nel paese basco spagnolo.

Colossali colonne

Colossali colonne Alcune colonne, risultanti dall’unione di stalattiti e stalagmiti, nelle più grandi zone di Nerja, come nella “Sala del Cataclismo” (sala del Cataclisma) raggiungono 18 metri di diametro. Altre, come questa nelle gallerie turistiche, sono anche enormi.

Drappeggi e altri speleotemi

Drappeggi e altri speleotemi - Nerja, Spagna A sinistra della foto si può vedere uno speleotema che assomiglia drappeggi fratturati, concrezioni che crescono come stalattiti, ma che adottano la forma di bande ondulate.

Luci della grotta di Nerja

Luci della grotta di Nerja - Nerja, Spagna I lavori di illuminazione sono spesso sottovalutati, ma nella grotta di Nerja sua importanza diventa evidente attraverso l’uso di diversi tipi di luci per sottolineare le caratteristiche peculiari di ogni formazione geologica, in un sistema di illuminazione abbastanza ampio. L’illuminazione originale è stata effettuata da Manuel Rubio Jiménez e un gruppo di specialisti tra il 1959 e il 1960.

Drappeggi e gours

Drappeggi e gours - Nerja, Spagna In basso a destra di questa foto si possono vedere piccole formazioni che corrispondono a “gours”, un tipo di speleotema che adotta la forma di dighe o vasche. La formazione sulla sinistra sembra corrispondere alla base di un drappeggio.

Un rifugio preistorico

Secondo i reperti archeologici, la grotta di Nerja è stata utilizzata o abitata da diversi gruppi di persone e animali, per migliaia di anni. Tra i reperti c’erano non solo le ossa degli antichi abitanti, ma anche vari oggetti di artigianato e strumenti che indicano alcune delle attività svolte all’interno e all’esterno della grotta. Un rifugio preistorico - Nerja, Spagna

Stalagmiti

Stalagmiti - Nerja, Spagna A sinistra, un dettaglio di una stalagmite; a destra, una stalagmite contrasta contro le pareti della grotta.

Speleotemi multicolori

Speleotemi multicolori I depositi di metalli e di pigmento, oltre a diverse sostanze umiche di origine organica, generano i diversi colori presenti in queste formazioni geologiche sotterranee.

Speleotemi fratturati

Speleotemi fratturati - Nerja, Spagna A sinistra, alcuni speleotemi apparentemente fratturati.

Diversi speleotemi

Diversi speleotemi - Nerja, Spagna Colate, colonne, stalagmiti, drappeggi.

Colate contro paracadute

Colate contro paracadute nella grotta di Nerja, Spagna Ci sono un gran numero di colate nella grotta di Nerja, e le forme che adottano quando coprono gli elementi sottostanti sono abbastanza varie. Gli scudi, d’altra parte, si formano per la penetrazione dell’acqua attraverso le fessure delle rocce adiacenti e il deposito di cristalli col tempo, adottando una forma di disco; quando si combinano con stalattiti sono conosciuti come “paracadute”.

Progressione di speleotemi

Progressione di speleotemi - Nerja, Spagna In questa foto si possono vedere, a sinistra, una stalattite e una stalagmite, che non sono ancora unite, accanto a una piccola colonna completa.

Topografia di Nerja

Topografia di Nerja - Nerja, Spagna La differenza tra le parti più alte e più basse delle gallerie conosciute nella grotta di Nerja è di 68 metri, ed è la più grande grotta scoperta in Andalusia.

Acustica della grotta di Nerja

Acustica della grotta di Nerja - Nerja, Spagna L’ottima acustica di questa caverna è stata constatata all’inizio della sua scoperta moderna, e da allora è stata utilizzata anche per spettacoli di musica, danza e di altri tipi.

Sala della Cascata

Sala della Cascata - Nerja, Spagna Una delle parti più impressionanti della grotta è la zona conosciuta come sala della Cascata, perché è la prima sezione in cui la grotta aumenta la sua dimensione significativamente, dopo qualche sentieri relativamente stretti, formando una sala enorme di oltre 30 metri di altezza, che esibisce enormi stalattiti e colonne.

Dati sismici storici

Dati sismici storici - Nerja, Spagna La grotta di Nerja fornisce anche informazioni sui terremoti prodotti migliaia di anni fa, perché grazie alla ricchezza e varietà delle concrezioni, e dei loro processi di formazione di lunga durata, gli scienziati possono determinare movimenti sismici prodotti nel passato per mezzo dell’identificazione di modifiche non solo nella struttura ma nella composizione dello speleotemi.


⬆️